Reazioni all'aumento delle quotazioni dell'oro

Dicembre 2010 - Le quotazioni dell'oro aumentano giorno dopo giorno e l'interesse dei media sull'argomento suscita nella popolazione un'irresistibile desiderio di vendere i propri oggetti d'oro, magari inutilizzati da anni. Probabilmente la coppia di vecchi orecchini nel tuo scrigno di gioielli può valere più di quanto si pensi.

Negli Stati Uniti molti negozi hanno visto più che raddoppiare il numero di persone che vanno a vendere gioielli in oro, a volte anche abbastanza recenti, guadagnando spesso più del doppio di quanto hanno pagato.Nel 2001 la quotazione dell'oro si aggirava intorno ai 250 dollari l'oncia, oggi è di 1360 dollari. I conti sono presto fatti.

I negozianti affermano che molte persone stanno vendendo parti di gioielli d'oro che si sono rotte o sono sciolte, come un orecchino spaiato.

L'altra faccia della medaglia riguarda i clienti che desiderano acquistare oro e sono disincentivati dalle quotazioni odierne, preferendo altri metalli oppure costringendo i designer a disegnare gioielli con meno oro e più pietre preziose come i diamanti.

Alcuni negozianti stanno organizzando manifestazioni per riacquistare l'oro, come il "Gold Venerdì" una evento destinato ad incoraggiare i consumatori a rivendere l'oro non utilizzato, l'argento e gioielli in platino.

L'aumento repentino delle quotazioni dell'oro ha contribuito a creare dei paradossi dei prezzi, con negozi di gioielli che vendono prodotti simili a prezzi molto diversi. Questo accade perchè non vengono aggiornate le etichette dei prezzi a scadenze prefissate.

Nessun commento:

Posta un commento